√ Allitude, nuova realtà al servizio delle banche - FinancialInnovation.it
Margini_CassaCentrale

Allitude, nuova realtà al servizio delle banche


Manuele Margini, Chief Operation Officer del Gruppo Cassa Centrale e Amministratore Delegato di Allitude

Nel contesto bancario in continua evoluzione l’innovazione tecnologica assume una rilevanza sempre più strategica. Qual è la vostra visione sui principali trend tecnologici?

Negli ultimi anni il mondo bancario si è trovato a dover operare enormi cambiamenti strutturali con riguardo alla tecnologia, anche in ragione di provvedimenti, come la PSD2, che di fatto hanno aperto il mercato a operatori non bancari; tali situazioni si sommano ai trend comportamentali della clientela: interazioni sempre più digitali, omni-canalità di contatto e di servizio – estesa h 24 e 7/7, enorme volume di dati per la “customer relation”…il tutto rispettando le norme di regolamentazione del settore, che richiedono, agli operatori Bancari, disciplina ed accuratezza operativa.

Senza dubbio, da questa situazione non torneremo più indietro. Per le Banche, questo processo comporterà, sta già comportando, un ri-posizionamento strategico nel modo di fare business e conto economico ma anche una rivoluzione nelle modalità di rapportarsi con la clientela.

Saranno necessarie infrastrutture sempre più adeguate, modelli, processi e tecnologie all’avanguardia, che rendono indispensabili investimenti significativi da affiancare alla ricerca continua di economie di scala e, quindi, dell’efficienza.

 

Cassa Centrale ha dato vita ad Allitude, ci può raccontare in cosa consistono il progetto e gli obiettivi?

Allitude è la nuova società del Gruppo Cassa Centrale, specializzata in servizi di outsourcing informatico e di back-office per il settore bancario. Nasce dall’esperienza di successo di 8 società, che negli ultimi vent’anni hanno fornito sistemi informativi efficienti e servizi all’avanguardia, garantendo sempre qualità ed innovazione, all’interno del Credito Cooperativo e a clienti esterni.

Noi la definiamo una “shared operation platform”, cioè una piattaforma, un modello pienamente integrato di obiettivi di business, tecnologia “state of the art” e servizi innovativi che pensiamo, realizziamo e mettiamo a disposizione delle Banche per innovare e rendere efficiente il loro modello di business.

Allitude, a regime, conterà 640 dipendenti in tutta Italia, e offrirà prodotti e servizi a 150 Banche (contando – oltre al mondo BCC-CR-RAika – anche Popolari, Spa e Casse di Risparmio), con numeri davvero importanti: 65 mila POS, oltre 3 mila ATM e 18 mila postazioni lavoro in gestione, con un fatturato annuo di oltre 180 milioni. Nei prossimi tre anni prevediamo investimenti – principalmente Ict - per circa 100 Milioni di euro.

Allitude è strutturata in due macro aree dedicate ai servizi tecnologici e ai servizi bancari: abbiamo avviato un programma di ottimizzazione ed evoluzione delle soluzioni che farà ricorso a poli specialistici, anche su base territoriale, per migliorare la qualità dei servizi attualmente offerti alle Banche e ai clienti finali, per svilupparne di nuovi …

In questa logica, il nuovo nome e il nuovo marchio ALLITUDE segnano l’inizio di un nuovo percorso:

ALL, tutto, richiama l’agire: tutta la nostra squadra, le nostre soluzioni, le nostre esperienze e competenze al servizio di tutte le Banche. Tutti insieme per creare sì, sinergie, ma anche innovazione e risposte concrete alle esigenze specifiche.

IT oltre ad avere un chiaro richiamo all’italianità, sottolinea la centralità della leva tecnologica, indispensabile per favorire la digitalizzazione e l’innovazione di business e dei servizi correlati.

TU fa riferimento al parlarsi in modo chiaro e diretto, al continuare questa bellissima storia di relazione, confronti e sfide di business con le Banche, che ha determinato il nostro successo e, siamo sicuri, rappresenta la chiave per un lungo percorso comune.

Allitude richiama anche all’assonanza con “attitude” (attitudine): sintetizza l’atteggiamento, la disposizione della nostra Società e delle nostre persone che rende possibile affrontare al massimo delle capacità ed esperienze le sfide complesse del futuro, ma con la concretezza e l’efficacia che ci contraddistingue da sempre, la nostra attitudine, appunto…

 

Come si coniuga l’innovazione tecnologica a livello di Gruppo con il modello di servizio di banche del territorio delle vostre BCC?

Cassa Centrale, nata nel 1974 per offrire servizi e prodotti alle Casse Rurali Trentine, si è evoluta nel tempo fino a raggiungere una dimensione via via nazionale. Mantenendo saldi valori, la cultura e le tradizioni del Credito Cooperativo, si è sempre caratterizzata per innovazione, servizi all’avanguardia, e una consulenza altamente specializzata.

Oggi il Gruppo nato da Cassa Centrale conta oltre 1.500 sportelli in tutta Italia, ha più di 11.000 collaboratori, 500.000 Soci, 6,7 miliardi di fondi propri e un CET1 ratio pari al 19,7%, ai primi posti in Italia per solidità. È un Gruppo fortemente connotato dalla matrice locale delle banche che lo compongono, dall’attenzione alle Persone e ai Territori, accompagnata dall’evoluzione del business e tecnologica in atto.

Il nostro obiettivo è di abilitare e rendere efficace l’omni-canalità e l’evoluzione dei comportamenti e dei processi digitali, facendo leva e massimizzando la relazione Cliente – Sportello. Non c’è dubbio che l’Agenzia sia il luogo più importante in cui si gestisce la relazione fiduciaria con il Cliente, ma – in particolare nelle fasce più giovani e dinamiche – è forte l’esigenza, la ricerca di semplicità operativa, di contatto più frequente ma meno “fisico”, di soluzioni, insomma, che rendano la Banca più raggiungibile, dinamica, magari anche attenta all’ambiente…ovviamente garantendo il rispetto della normativa, la trasparenza di relazione e comunicazione, la riservatezza e la sicurezza operativa.

Anche su questo punto, i numeri parlano chiaro. Solo per fare qualche esempio, sono 1 milione e mezzo i clienti con un’utenza internet banking, buona parte dei quali riceve tutta la documentazione unicamente in formato elettronico con il servizio Infobanking, che nel 2019 ha consentito di evitare la stampa e l’invio di oltre 28 milioni di documenti. Abbiamo sviluppato APP, servizi di firma digitale/grafometrica, sistemi di archiviazione digitale

In conclusione, il nostro obiettivo è quello di affiancarci alle nostre Banche, valorizzando la nostra missione di vicinanza e conoscenza dei territori, completandola con la progettazione e la realizzazione di servizi end-to-end sempre più snelli, efficaci e di qualità, in linea con quanto richiesto ogni giorno dalla clientela.