√ Intesa Sanpaolo entra nell’instant insurance - FinancialInnovation.it
instant insurance

Intesa Sanpaolo entra nell’instant insurance


Redazione FinancialInnovation.it

Intesa Sanpaolo non ha voluto farsi sfuggire l’occasione di entrare nel settore dell’instant insurance e lo fa con un investimento di 5 milioni di euro, nella start up 100% made in Italy, Yolo.

Yolo, il cui acronimo sta per “You only live once”, è una startup di servizi e di intermediazione assicurativa esclusivamente digitale, fondata nel 2017 da Simone Ranucci Brandimarte e Gianluca de Cobelli. La sua peculiarità risiede nel fatto che propone un nuovo modello di digital insurance, in cui il consumatore digitale assume centralità, tramite un’offerta di polizze on demand reperibili da app. La promessa di valore di Yolo è la sua contestualità, cioè la possibilità di offrire ad ogni cliente i prodotti sulla base dei singoli bisogni del momento grazie all’utilizzo di tecnologie abilitanti, quali Internet of Things e chatbot. Un secondo ambito di innovazione è il modello pay per use, oltre che chiaramente l’essere 100% digitale e paperless.

Perché tale investimento da parte di Intesa Sanpaolo?

Questa operazione è stata realizzata attraverso Neva Finventures, il Corporate Venture Capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center, specializzato in fintech e startup, ed è in linea con le grandi aspettative di crescita del settore InsurTech. Si tratta di un investimento strategico per lo sviluppo innovativo nel ramo danni di Intesa Sanpaolo Assicura e Banca 5, la banca di prossimità focalizzata sull’instant banking.

Dall’altro lato Yolo,  grazie a questo investimento, ha la possibilità di accelerare lo sviluppo tecnologico della propria piattaforma per consolidare la leadership nel mercato italiano, ma guardando anche al mercato internazionale.