Future & Innovation Talks AIFIn 2024: bilancio e prossime sfide dell'innovazione finanziaria - FinancialInnovation.it
executiveMeeting24012024

Future & Innovation Talks AIFIn 2024: bilancio e prossime sfide dell'innovazione finanziaria


L’evento è stato organizzato da AIFIn per incontrare "in presenza" l'Advisory Board e i principali contributori alle attività 2023 del Think Tank. L'Executive Meeting è stata anche l’occasione per fare un primo bilancio dei risultati del programma realizzato nell'ultimo anno e per la nomina dei Financial Innovation Ambassador. Special Guest dell’incontro, Alessandro Borzacca, CEO di Cofidis Italia e Antonio Dominici, Amministratore Delegato di ViViBanca che hanno raccontato la loro esperienza sull'innovazione.

Il Lunch Executive Meeting AIFIn “Future & Innovation Talks”, tenutosi il 24 gennaio 2024 a Milano, è stata l'occasione per incontrare "in presenza" l'Advisory Board e i principali contributori alle attività AIFIn 2023 e per fare un primo bilancio dei risultati del programma realizzato lo scorso anno. Inoltre durante l'incontro Sergio Spaccavento, Presidente AIFIn, ha provveduto alla nomina dei "Financial Innovation Ambassador AIFIn 2023".

Il format dell'evento, di networking ed informale, ha offerto l’occasione per condividere alcune riflessioni sull’innovazione e sul futuro dell’industria finanziaria coinvolgendo, come “Special Guest”, due top manager delle istituzioni finanziarie aderenti AIFIn. Sono intervenuti Alessandro Borzacca, Direttore Generale di Cofidis Italia, e Antonio Dominici, Amministratore Delegato di ViViBanca. Intervistati dal Presidente AIFIn, hanno raccontato, anche con degli aneddoti, la loro esperienza e la loro interpretazione del concetto di innovazione.

Spaccavento ha aperto l’Executive Meeting ricordando il posizionamento di AIFIn come Think Tank indipendente sull'innovazione finanziaria dichiarando: "Quest'anno abbiamo raggiunto l'importante traguardo dei 20 anni di attività, a dimostrazione del valore e della serietà con cui abbiamo interpretato e realizzato la nostra mission: sviluppare, promuovere e diffondere la cultura dell'innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario."

Le Istituzioni Finanziarie possono infatti aderire al Programma annuale di attività e partecipare e contribuire all’Osservatorio Permanente sull'Innovazione Finanziaria. Il Presidente AIFIn ha ringraziato tutti gli Aderenti AIFIn per il loro sostegno ed in particolare i membri dell'Advisory Board, organo esclusivamente consultivo per la progettazione delle attività del Think Tank, per il ruolo e contributo attivo offerto.

Nella presentazione introduttiva Spaccavento ha ricordato i tre approcci all'innovazione (Innovazione interna, Open Innovation e FinTech Innovation, Innovazione Sostenibile) su cui il Think Tank ha lavorato in questi anni, stimolando l'industria attraverso diverse attività di ricerca, formazione, comunicazione, sviluppo di modelli e tools, ecc. "I tre approcci illustrati non sono evidentemente alternativi" dichiara Spaccavento "ma vanno integrati e la loro adozione è un indicatore del livello di maturità raggiunto dalle Istituzioni Finanziarie nella gestione dell'innovazione."

"In questi venti anni le Istituzioni Finanziarie operative in Italia hanno dimostrato un forte impegno sull'innovazione. Avere Istituzioni Finanziarie innovative consente di avere un sistema finanziario più evoluto e capace di rispondere alle aspettative delle famiglie e delle imprese, e più in generale degli stakeholders e contribuire allo sviluppo del nostro Paese. In particolare l'impegno sull'innovazione di valore delle Istituzioni Finanziarie AIFIn, lo abbiamo potuto verificare attraverso la presentazione e condivisione di case history e best practice che sono stati presentati e discussi nei nostri workshop e analizzati nel nostro Osservatorio Permanente sull'Innovazione Finanziaria. Tuttavia c'è ancora molto da fare per migliorare questa capacità di innovazione. Continueremo a lavorare per far crescere questa consapevolezza. Abbiamo sviluppato diversi modelli e tool che possono stimolare le Istituzioni Finanziarie in questa direzione quali ad esempio il nostro "Financial Innovation Maturity Index".

Infatti, pur stimolando continuamente il settore ad essere più innovativo, AIFIn è molto attenta al rischio di autoreferenzialità nell'industria sul tema dell'innovazione, precisa il Presidente AIFIn. "Tutte le aziende vogliono ovviamente essere innovative, molte dichiarano di esserlo e diverse lo sono effettivamente. Ma non tutto è innovazione e, soprattutto, non tutta l'innovazione genera valore. Stiamo lavorando alla definizione del concetto di Innovazione Finanziaria Sostenibile con l'obiettivo di stimolare un'innovazione che possa integrare valori e obiettivi di sostenibilità al fine di generare maggiori impatti positivi sull'economia, la società e l'ambiente. Presenteremo durante il Convegno AIFIn - Financial Innovation Day - del 5 marzo, i risultati della nostra ultima ricerca sul tema. Per noi questo concetto rappresenta la nuova frontiera dell'innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario."

Infine il Presidente AIFIn ha poi presentato alcuni risultati dell'attività di engagement e condivisione delle best practice sull'innovazione del programma del 2023: 16 workshop su diversi temi di business e funzionali di cui uno internazionale, 106 case history presentati e discussi, 639 partecipanti al programma workshop Strategie e Innovazione, 4 numeri della rivista Marketing e Finanzia dedicati al tema "Innovazione finanziaria e sostenibilità", 24 interviste a opinion leader sul portale AIFIn FinancialInnovation.it, 76 progetti candidati al Premio "Financial Innovation - Italian Awards", 2 Commissioni su Fintech e Sostenibilità, 4 attività di ricerca di cui due sui consumatori di servizi finanziari e sulle imprese. A queste si aggiungono le attività di formazione e comunicazione, Lab, ecc.

"Il motore, e non solo, dell'innovazione sono le persone. L'engagement del capitale umano è una parte fondamentale del nostro ruolo per promuovere la cultura dell'innovazione finanziaria" dichiara ancora Spaccavento che ha poi proceduto alla nomina di 173 "Financial Innovation Ambassador", ringraziandoli per il loro contributo e per la preziosa collaborazione. 

L'intervista agli special guest è poi stato un momento, gestito in modo informale, per riflettere sull'innovazione anche attraverso degli aneddoti.

“La cosa più rischiosa che possiamo fare oggi è vivere nello status quo. L'innovazione è ciò che permette di scardinare lo status quo ed andare dove nessuno ha osato andare. E, soprattutto, siate innovatori, non imitatori.” ha dichiarato Alessandro Borzacca, Direttore Generale di Cofidis Italia.

“Non c’è dubbio che, se guardiamo a un futuro prossimo, in una normalità caratterizzata da nuove regole, la tecnologia e l’innovazione continueranno ad essere fattori competitivi e differenzianti non solo in ottica business, ma anche nella vita di tutti i giorni. L’innovazione gioca un ruolo fondamentale anche per ViViBanca e rappresenta una delle principali milestone su cui poggia il nostro nuovo piano industriale.” ha dichiarato Antonio Dominici, Amministratore Delegato di ViViBanca.

In chiusura sono intervenuti alcuni rappresentanti dell'Advisory Board che hanno rilasciato una breve testimonianza della loro esperienza in AIFIn.

Veronica Bertollini, Responsabile Marketing Strategico di Banca di Credito Popolare, ha dichiarato: "Nel 2023 la Banca di Credito Popolare ha aderito per il secondo anno consecutivo ad AIFIn con l’obiettivo prioritario di rafforzare le logiche dell'innovazione finanziaria e focalizzare in maniera più efficace i trend di settore. Siamo ben lieti del percorso intrapreso che ha fornito numerosi stimoli  attraverso percorsi formativi, interazione con commissioni di studio, partecipazione a workshop, dando slancio anche alla realizzazione di nuove progettualità. In questi anni nei quali il sistema bancario ha vissuto e fronteggiato una complessità crescente, il nostro modello di banca popolare si è mostrato in grado di cogliere le potenzialità delle economie locali, grazie alla vicinanza e al supporto fornito alle famiglie e imprese del territorio. L’innovazione e la Sostenibilità, pilastri del Piano Strategico ormai da diversi anni, ci hanno consentito di valorizzare ulteriormente il nostro brand e assolvere sempre meglio al nostro ruolo sociale di cinghia di trasmissione finalizzato alla generazione di Valore, accreditandoci come interlocutori privilegiati in Campania, regione nella quale operiamo con 64 sportelli. Siamo ben consapevoli che ci attendono scenari ancora molto sfidanti e il nostro percorso verso un futuro più innovativo e sostenibile, vedrà intensificare ulteriormente l’impegno su tali tematiche anche grazie al rafforzamento di consolidate partnership e logiche di sinergia proattiva."

Maurizio Giglioli, Responsabile Direzione Marketing Strategico e Pianificazione di Credem ha dichiarato: “Credem è una banca privata con un purpose molto chiaro verso la creazione di valore sostenibile nel tempo, per persone, clienti e collettivita'; questo modo di "intendere la banca" ha un nome "Wellbanking". Da tanti anni siamo Aderenti AIFIn perché crediamo che mantenere questa promessa richieda uno stimolo costante al pensiero innovativo e il Think Tank ci stimola a guardare costantemente al futuro".

Pierluigi Giverso, Condirettore Generale di Anima, ha dichiarato: "Partecipiamo alle attività di AIFIn da oltre dieci anni; è una collaborazione che ci porta valore, perché ci dà accesso ai progetti più innovativi delle realtà del nostro settore e di quelli affini e perché fornisce ad alcuni dei nostri giovani colleghi ad alto potenziale utili occasioni di confronto con professionisti di altre realtà”.