√ Banca d'Italia e ARPCSO annunciano il successo dell'esperimento sui pagamenti istantanei transfrontalieri, multipiattaforma e multivaluta - FinancialInnovation.it
Home » Fintech » News
Instant_Payments

Banca d'Italia e ARPCSO annunciano il successo dell'esperimento sui pagamenti istantanei transfrontalieri, multipiattaforma e multivaluta


L’ esperimento congiunto volto a collegare per la  prima volta le piattaforme di regolamento dei pagamenti istantanei con funzionalità multivaluta (TIPS e BUNA) gestite dalle due organizzazioni.

La Banca d'Italia e l'Arab Regional Payments Clearing and Settlement Organization (ARPCSO) hanno annunciato oggi il successo di un esperimento congiunto volto a collegare per la prima volta le piattaforme di regolamento dei pagamenti istantanei con funzionalità multivaluta (TIPS e BUNA)  gestite  dalle  due  organizzazioni. 

I  risultati  dell'esperimento  sono  stati  presentati  in  un webinar internazionale tenutosi sotto l'egida della Presidenza italiana del G20 il 27-28 settembre. L'esperimento ha simulato l’invio di euro da parte di un correntista di Banca Intesa Sanpaoloa favore di un cliente di Jordan Ahli Bank che li ha ricevuti in dinari giordani.

Durante l'esperimento sono state regolate una serie di transazioni cross-currency sia in TIPS che in Buna IPS, addebitando il  conto  TIPS  di  Intesa  Sanpaolo  in  euro  e  accreditando  il  conto  BUNA  di  Jordan  Ahli  in  dinari giordani. Il tempo medio di completamento per queste transazioni è stato di circa 15 secondi. «Gli ottimi risultati di questo esperimento dimostrano che meccanismi di clearing e regolamento diversi possono interagire tra loro, senza necessariamente richiedere nuove infrastrutture tecniche  e  il  significativo  investimento  che  queste  comporterebbero  –  ha  affermato  Mehdi  Manaa, amministratore delegato  di ARPCSO – e dimostrano che i pagamenti transfrontalieri e multivaluta possono  essere  effettuati  nel  giro  di  pochi  secondi». «Si  apre così  la  strada  a  una gamma completamente nuova di servizi disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per tutto l’anno, per imprese e cittadini – ha osservato Piero Cipollone, Vice Direttore Generale della Banca d'Italia – migliorando l'interoperabilità,  abbattendo  i  confini  geografici,  aumentando  la  trasparenza  e  la  rapidità  della transazione  e,  soprattutto,  riducendo  i  costi  rispetto  alle  transazioni  transfrontaliere  tradizionali,  in linea con le attese della road map globale del G20». L'infrastruttura  di  pagamento  istantaneo  dell'Eurosistema,  TIPS,  è  stata  sviluppata  ed  è attualmente gestita dalla Banca d'Italia ed è disponibile 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. BUNA IPS è  l’analogo  sistema  gestito  da  ARPCSO,  un'entità  indipendente,  interamente  di  proprietà  dell'Arab Monetary  Fund  (AMF). 

Gli  altri  attori  coinvolti  nell’esperimento  sono  stati  SWIFT,  Banca  Intesa Sanpaolo e Jordan Ahli Bank, due banche commerciali che sono attori chiave nei rispettivi campi.  

Le  piattaforme  funzionano  in  modo  simile,  anche  in  termini  di  velocità  di  esecuzione. Condividono inoltre una serie di infrastrutture di connettività e sicurezza fornite da SWIFT, una retedi  messaggistica  ampiamente  utilizzata  per  trasmettere  informazioni  e  istruzioni  di  pagamento  in modo sicuro.

Fonte: Banca d’Italia